lunedì 11 novembre 2013

Mezza Maratona di San Martino, target centrato, pb sfiorato.

Come avevo anticipato nel post precedente, la domenica Pre-Palmanova sarebbe stata per me giornata di "prove generali" sulle strade della mezza maratona di San Martino a Paese (Tv).
Ho necessità di metter sulle gambe chilometri (solo 60 la scorsa settimana, e miseri 40 in quest'ultima fino a Sabato) e di correre un medio piuttosto lungo, così all'ultimo momento decido di iscrivermi.
Varie peripezie a lavoro tra cui ben 3 notti in servizio durante l'ultima settimana mi hanno fatto desistere dal puntare tutto su questo evento, così in settimana mi sono allenato per quanto possibile al meglio (vedi lavoro di Giovedì) non lasciando nessuno spazio allo scarico (se non, mio malgrado a quello chilometrico complessivo).
Sabato, smontate notturno, crollo praticamente alle 9 di sera, per risvegliarmi alle 7 del mattino. Dieci ore di fila di riposo mi ci volevano proprio dopo una settimana da far concorrenza al più inclallito "discotecaro" (peccato però che io fossi in servizio).
Colazione, Pettorale, Garmin.. e si parte per Paese.
Sono sereno e rilassato come non mai e non vedo l'ora di correre!
In partenza ritrovo vari amici a cui cercherò per quanto possibile di dare una mano, ad altri darò qualche consiglio che poi si rivelerà finalmente vincente (Nicola se mi leggi mi riferisco a te!)
Il clima è ottimo (nuvoloso e 12°/13°) solo un pò di vento è li a dar fastidio..
Come a Settembre ad Udine, trovo inutile attivare la modalità gps, così userò il garmin unicamente come cronometro, prendendo i tempi al passaggio chilometrico di una mezza che si annuncia piatta e molto veloce.
Alle 9 e 30 puntuali si parte. Sin dai primi metri la gamba sembra girar bene anche se il lavorone di Giovedì non è totalmente smaltito. I primi chilometri servono a sciogliere le gambe e trovare il ritmo giusto 1° 3'55".. lento? 2° 3'47".. OK.. 3° 3'42".. rallentiamo!
Le sensazioni sono ottime sono accanto ad Andrea (che punta all'ora e 21') e corriamo in scioltezza. Sono come al solito uno dei più "chiacchieroni" in gruppo e mi lamento un pò della monotonia del percorso. I primi lunghissimi rettilinei in mezza al nulla fanno davvero passare la voglia di correre.
La mezza di Paese, sarà veloce e ben organizzata, ma paesaggisticamente è oscena.
Corro facile osservando un pò gli altri per capire le varie tattiche di gara, il ritmo ora è quello giusto (3'54"-3'53"-3'53") e si iniziano a formare i primi drappelli di uomini. Attorno al 7° km mi superano in 2, mentre io voltandomi alle spalle mi accorgo di averne una ventina incollati.. Mi avranno preso per pace-maker?
La strada è in lievissima ma imprecettibile ascesa, poi quando torna piatta il ritmo scende nuovamente (3'49"-3'45"). Non voglio andare oltre il target del medio ma le sensazioni sono quelle giuste anche sotto i 3'50".
Transito al 10° km attorno ai 38'25" ed è in questa fase che ricucio lo strappetto sui due che mi avevano superato poco prima, lasciando solo l'amico Andrea ed il numeroso gruppetto alle spalle.
Mi sembrano affidabili questi due, corrono bene e senza la minima parvenza di fatica. Uno addirittura parlotta dicendo all'altro di aver corso 130 (centro trenta!) chilometri in settimana.. Io non dico nulla, so solo che sono a 38 :-(.
(3'52"-3'53"-3'52").. Procediamo regolari ma non riusciamo a riprendere il grupetto di 5 che ci precede tra cui riconosco Alessandro, buon mezzofondista veloce alla prima esperienza in mezza maratona.
Al 13° pecco di superbia, metto la freccia e vado a ricucire il margine creatosi correndo per 700-800 metri attorno ai 3'35".
Li riprendo e mi accodo.. Ma faccio più fatica del previsto, sto superando il medio e le gambe sono improvvisamente dure. Purtroppo il gruppetto non decellera anzi sono tutti pronti a rilanciare e dopo 1km con loro decido di tornare nel mio target. La mia gara è domenica prossima!
Torno all'andatura di prima (3'49"-3'51") per poi concedermi 1km di totale recupero (4'03"). Le gambe tornano sciolte e la fatica rientra totalmente. Mancano 5km alla fine ed imposto un ritmo regolare. Complice il chilometro "lento" alle spalle rientrano in 2, uno dei quali mi si incolla praticamente alle spalle.
E' davvero a tutta, sento il suo fiato sul collo, ma non ho nessun problema a scortarlo fino alle fine. In questa fase trovo davvero ottime sensazioni a livello organico (sono praticamente senza fiatone) mentre ho l'impressione di correre un pò seduto, le gambe effettivamente non sono proprio leggerissime.
3'47"-3'48"-3'46".. I chilometri finiscono prima del previsto, e questo è un buon segno..
Al 19° km inizio a fare due calcoli.. Non è che concludo segnando il pb? Secondi i calcoli dovrei chiudere poco oltre l'ora e 21", inutile quindi forzare nel finale.
3'51" (20esimo), 3"44" (21 esimo) sempre molto bene, quando transito ai 21 innesto l'ultima marcia per un cento finale ai 20km/h bello in scioltezza.
E' proprio in questo allungo finale che avverto le sensazioni migliori di tutta la gara. Corsa composta ed ancora redditizia.
1h20'55" FINAL TIME.
Bene target centrato, anche se ben presto mi rendo conto di aver perso il treno per un pb facile facile (termino a soli 15" dal tempo di Udine!)... Ma il cerchio, gambe e polmoni permettendo, lo chiuderò domenica prossima quindi va bene così.
Trentin con cui domenica passata forzammo assieme sui sentieri del montello, oggi ha chiuso 1h17', mentre Mezzalira (che concluse con 2' di ritardo a Giavera) oggi ha terminato la sua prova pochi secondi alle mie spalle. Due riferimenti che non fanno una prova, ma che sono sicuramente di buon auspicio. Partirò per l'ora 18'59".
Classifiche (43/776) : http://www.tds-live.com/ns/index.jsp?login=&password=&is_domenica=-1&nextRaceId=&dpbib=&dpcat=&dpsex=&serviziol=null&id=5707&pageType=1&servizio=000&locale=1040
Traccia : http://connect.garmin.com/activity/402224501

11 commenti:

  1. piano piano, con costanza pazienza e continuità...vedrai che annienti il PB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la costanza è la mia arma migliore ;-)

      Elimina
  2. Bravo Andrea, spero solo che tu riesca a recuperare bene questa mezza che hai corso praticamente ritmo PB a soli 7 giorni dalla gara obiettivo. Massimo relax adesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ho già buone sensazioni Franco. Domani farò un'oretta easy e mercoledì un 6*1000m molto soft a 3'40" (RMM -5") con recupero di 2'

      Elimina
  3. "[...]per poi concedermi 1km di totale recupero (4'03")[...]". Mostruoso... Domenica prossima polverizza il PB!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea solo 12 mesi fa 4'03" era soglia aerobica.. E difatti conclusi questa stessa gara in 1h28'02" (suppur in una giornata di forte maltempo). Potere dell'allenamento ;-).. Anche se il mio tempo in mezza non è ancora "ottimizzato" perchè faccio troppi pochi chilometri

      Elimina
  4. Recupera alla grande e domenica vai a raccogliere quanto hai seminato in questi mesi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianmarco spero in una giornata climaticamente accettabile.. Meglio freddo becco che umido e piovoso (come sembra profilarsi allo stato attuale). Ti ringrazio per la fiducia, farò del mio meglio.

      Elimina
  5. spero vivamente che questa mezza non lasci il segno andrea
    mi sembra tu sia stato attento a non esagerare
    ora allenamenti facili mi raccomando
    lavora anche per riposare e stare calmo e sereno, una delle cose fondamentali che spesso, io per primo ci dimentichiamo......
    classici consigli....da 45enne dirai...yes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi segui da tempo e sai bene quante ne abbia combinate in passato !! :-P. Ormai i "bollenti spiriti" sono assopiti e sono generalmente molto più razionale e sereno nell'affrontare la gara. (Sto diventando vecchio anch'io :-P). Ciao caro e in bocca al lupo per la mezza dei 3 comuni!

      Elimina