venerdì 21 settembre 2012

Eroe dei due mondi

Si come no! Non prendetemi mica sul serio
Quella di oggi è stata una giornata da ricordare piacevolmente per due ottimi allenamenti, al mattino in terra veneta ed al calar del sole tra i muretti a secco salentini. Nel mezzo una traversata in aereo, ed alla spalle una notte insonne in servizio.
Il corpo umano è davvero una macchina sorprendente. Quante volte si scarica prima di una gara, o si cura al meglio l'alimentazione e poi ci si ritrova in una giornata di forma mediocre o con problemi fisici? Succede ed è succeso anche a me più di una volta. Talvolta invece accade che dopo giornate lunghissime e senza riposo notturno ci si ritrovi a sorpresa pienamente efficenti e sorprendentemente reattivi.
E' il caso di oggi
Stamane seconda seduta in piscina dopo la ripresa, con oggi sono al 10° allenamento in assoluto in vasca dalla prima bracciata ad agosto. L'efficenza in acqua migliora a vista d'occhio tentativo dopo tentativo (nuoto da libero senza seguire lezioni) e nuotare pian pianino diventa davvero un piacere. Sono ancora lentissimo e non so nemmeno virare (al termine di ogni vasca mi fermo per attimo mi giro e riparto) ma 2minuti netti di miglioramento su un 400m sono un iniezione di fiducia. 8'18'' il tempo. A seguire anche un 100m in 1'38''.
Pranzo e trasferimento a Brindisi nel primo pomeriggio
Appena arrivo a casa chiudere la porta per riposare mi sembra davvero un delitto. La luce nitida del sole al tramonto, l'aria fresca e secca inebriata dall'odore del mosto che fuoriesce dalle cantine ..sono un invito a nozze. Scarpette e via! Sarà un allenamento da ricordare
Domenica vorrei fare una 10km e non vorrei esagerare.. ci riuscirò fino a 500 metri dalla fine (quando andrò un pò oltre..)
Opto per un corto veloce di 3km variato, 400m rec 100m. Correre è subito un piacere e vado via in progressione
1'29''-30''-1'26''-30''-1'23''-28''1'19''-27''-1'22''-29''-1'37''(500m)
Nel compesso vengono fuori 3km in 11'00'', con parziali al km 3'50''-3'34''-3'26''. Azione di corsa bella ed elastica, in moderato controllo fino all'accellerazione finale che mi porta a correre gli ultimi 500m a 3'12''/km.
Ritmi che mai avrei sognato di tenere fino a qualche tempo fa e che fa davvero piacere poter sostenere. L'allenamento paga!

1 commento:

  1. Lo puoi scolpire nella pietra: l'allenamento paga!

    RispondiElimina